+39 393 555 3133

Via Versilia, 12 Cagliari

Lun - Ven 8.00 - 18.00 Domenica Yogatrekking

La routine quotidiana

La routine quotidiana

Dinacharya ovvero giorno dopo giorno

Dinacharya è un termine sanscrito composto da “dina” che significa giorno e “acharya” che significa attività. Quindi dinacharya è una routine quotidiana, che ha l’obiettivo di connetterci al nostro corpo, ai suoi ritmi e accordarli ai ritmi della Natura. La discronia con la ritualità quotidiana, la frenesia, lo stress della società occidentale portano a una disconnessione dai ritmi circadiani che viene chiamata cronodistruzione. I disturbi di concentrazione, i disturbi dell’umore e del sonno, l’obesità e il diabete, sono solo alcune dei disturbi collegati a questo allontanarsi dell’uomo dalla Natura.
Elenco di seguito i nove punti che costituiscono la mia routine quotidiana:
1. Svegliarsi presto: alzarsi prima del sole, sintonizzarsi con le frequenze del Sole che sorge
2. Pulizia della lingua, con un nettalingua facilmente reperibile online. Eliminare le tossine che di notte si depositano sulla lingua e far pulizia nel cavo orale.
3. Pulizia delle narici: jala neti o lavaggi nasali. Fatti con acqua e sale e ogni nove giorni con latte per lubrificare le narici ed evitarne l’eccessiva disidratazione.
4. Nasya: oleazione delle narici. In vendita ci sono diversi prodotti ayurvedici che svolgono adeguatamente la funzione di lubrificare e mantenere morbide e attive le nostre antenne praniche.
5. Pulire il tratto digerente: con uno, meglio due, bicchieri di acqua tiepida a digiuno. Attiva il processo idrico del corpo e accelera l’evacuazione mattutina

Definisci un tempo per te stesso, il tuo tempo per mantenere corpo, mente e anima sani e felici.

6. Pulizia del cavo orale: risciacquare la bocca con olio di sesamo o di cocco. Aiuta a mantenere denti e gengive sane
7. Evacuare: liberare l’intestino, fare spazio ed evitare che gli alimenti digeriti rimangano troppo a lungo nel tratto digerente (per accelerare questo processo posso consigliarti delle pratiche yoga che stimolo l’attività degli organi interni coinvolti).
8. Nutrire il corpo: oleare, trasmettere nutrimento alle articolazione e ai tessuti che ci compongono. Usa un olio vettore e arricchiscilo dei profumi/ essenze che sono adatti a te e alla tua costituzione. E’ molto importante trasmettere questa cura e attenzione al corpo fisico specie per chi pratica yoga.
9. Yoga e meditazione: la pratica individuale, anche se breve e personalizzata fa bene al corpo e allo spirito. Ti allena alla costanza, ti impegna con te stesso e con il tuo benessere. Non cercare di fare tanto, quanto di essere costante.

Dinacharya rende magico il mattino, e influenza il resto della giornata e le nostre attività la nostra routine quotidiana, il lavoro, lo studio, il relax, il tempo libero e il sonno. Comincia impegnandoti con due massimo tre punti, e poi magari alternali, o diventa abitudinario e poi aggiungine qualcun altro. Definisci un tempo per te stesso, il tuo tempo per mantenere corpo, mente e anima sani e felici.

Nessun Commento

Sorry, the comment form is closed at this time.